Ricette

Ricetta per la Polenta alla valdostana
Ingredienti (per 4 persone):
– 500 grammi di farina di gran turco
– 1 litro abbondante di acqua
– 1 cucchiaio di olio di oliva
– 1 manciata di sale
– 300 grammi di fontina
– 200 grammi di burro

Preparazione:
Cuocere la polenta (che dovrà essere abbastanza molle, ma di consistenza tale da poter essere consumata con la forchetta) e sistemarne uno strato in una pirofila, precedentemente unta con burro. Adagiare la fontina a fette, ricoprire con un secondo strato di polenta, versare sopra del burro fuso e adagiare ancora alcune fette di fontina, a seconda dei gusti. Infornare per qualche minuto, in modo che la fontina si sciolga. Servire caldo.

Ricetta per la Crespelle alla valdostana
Ingredienti (per 3 persone):
– 1 tuorlo d’uovo
– 1 uovo intero
– 1 scodella di farina bianca
– 500 grammi di burro
– 2 bicchieri di latte
– 1 bicchiere di acqua
– fonduta a piacere

Preparazione:
Sbattere le uova, salare, unire il burro sciolto, versare la farina previamente setacciata, incorporare il latte allungato ed intiepidito. La pastella deve risultare di media consistenza (non troppo liquida). Nella padella (di ferro o antiaderente) sciogliere un pezzettino di burro a fiamma bassa, versare un mestolino di pasta, la quantità varia a seconda che si voglia un omelette sottile o spessa. Questo procedimento si ripete sino ad esaurimento della pastella.
A questo punto stendere sull’omelette alcune fette di prosciutto e fontina, avvolgere il tutto e deporre in una pirofila. Ricoprire il tutto con uno strato di fontina e infornare fino alla formazione di una crosta leggermente dorata.

Ricetta per la Fonduta alla valdostana
Ingredienti (per 4 persone):
– 400 grammi di fontina
– 1 cucchiaio di farina bianca
– 1 bicchiere di panna o di latte
– 4 tuorli d’uovo
– 200 grammi di burro
– 100 grammi di pane
– 1 pizzico di pepe

Preparazione:
Tagliare a pezzetti la fontina, riporla in una pentola, aggiungere la farina bianca e ammorbidire con pochissima panna (o latte). Fare sciogliere tutto a bagnomaria. Amalgamare i tuorli d’uovo con la panna rimasta ed il burro e aggiungere il pepe. Rimestare continuamente, ricordandosi di non salare, in quanto la fontina è già salata, e prestando attenzione che la fonduta non bolla. Servire con crostini di pane passati al burro o con polenta.

Ricetta per la Zuppa alla valdostana
Ingredienti:
– pane integrale, oppure pane bianco, raffermo
– brodo di carne
– fontina
– toma di montagna
– 50 grammi di burro

Preparazione:
Affettare il pane, rosolarlo a piacere nel burro, disporre le fette in una teglia ben oliata e coprirle con uno strato di formaggio tagliato a pezzetti. Stendere uno strato di foglie di cavolo precedentemente sbollentate nel brodo, ricoprirle con altre fette di pane, facendo più strati a seconda della capienza della teglia, tenendo conto anche del numero dei commensali.
Versare sopra il brodo di carne caldo, preparato naturalmente in precedenza, fino a che il pane diventi imbevuto e soffice. Friggere a parte il burro e versarlo caldo sulla zuppa. Infornare (in un forno già caldo) per circa un quarti d’ora, fino a quando la zuppa si ricopre di una crosta leggermente dorata.

Ricetta per la Carbonade alla valdostana
Ingredienti (per 4 persone):
– 500 grammi di sottofiletto di vitello
– 1/2 litro di vino rosso di Donnas
– 1 cipolla di piccole dimensioni
– 2 spicchi di aglio
– 1 costa di sedano
– rosmarino
– salvia
– sale
– pepe

Preparazione:
Tagliare a cubetti la carne e metterla in un recipiente per 24 ore con il vino, la cipolla, l’aglio, la carota, il sedano, il rosmarino e la salvia. Trascorso il tempo, eliminare il vino e far rosolare in una padella i cubetti di sottofiletto spruzzando con vino tiepido (non quello della marinatura). Lasciare evaporare il liquido sino a cottura ultimata. Servire con polenta o con patate lesse.

Ricetta per le Cialde
Ingredienti:
– 1/2 litro di panna
– 2 uova intere
– 1 tuorlo
– 3 cucchiai di zucchero
– 1 pizzico di sale
– 1 bicchierino di grappa
– 3 etti di farina

Preparazione:
Sbattere le uova con zucchero ed il sale, aggiungere poco a poco la farina e la grappa ed in ultimo la panna, amalgamare bene questi ingredienti fino ad ottenere una pastella di una certa consistenza. Usare l’apposito ferro a forma di pinza con due piastre tonde o quadrate unte di burro; versare una cucchiaiata di pastella su una delle piastre e chiuderle entrambe, sostenere il ferro sulla fiamma del focolare e voltarlo prima da una parte e poi dall’altra.

Ricetta per la Marmellata di mirtilli
Ingredienti:
– mirtilli a volontà
– 700 grammi di zucchero per ogni chilo di mirtilli

Preparazione:
Pulire a mano i mirtilli, riporli in una terrina unendo alcuni cucchiai di zucchero (a piacere) e lasciare riposare per una notte. In seguito, aggiungere 7 etti di zucchero per ogni chilo di mirtilli, far cuocere il tutto per più di un’ora a fuoco lento, rimestando di tanto in tanto. Riporre la marmellata ottenuta negli appositi contenuti che vanno sterilizzati.

Ricetta per le Bugie (chiechené)
Non sono state tramandate dosi precise, in quanto la ricetta per la preparazione di questo dolce vanta moltissime varianti.

Preparazione:
Mettere sulla spianatoia un mucchietto di farina bianca, un pizzico di sale, una decina di uova intere, un etto e mezzo di burro, un bicchiere di vino bianco secco e due bicchierini di grappa. Amalgamare tutti gli ingredienti lavorandoli molto, aggiungendo acqua per impastare e parecchio burro appena sciolto. Lasciare riposare l’impasto per alcune ore, spianarlo e con l’apposita rotellina tagliarne dei quadrati regolari non troppo piccoli. Nella padella di ferro scaldare l’olio e friggere le frittelle, saranno più o meno dorate a seconda dei gusti. Si mettono a sgocciolare e vengono cosparse di zucchero, anche vanigliato.

Ricetta per il Genepy
Ingredienti:
– 20 piantine di artemisia glacialis (fiore e gambo)
– 1 litro di alcool
– 1 litro di acqua bollita
– 400 grammi di zucchero

Preparazione:
Far macerare venti piantine di Artemisia Glacialis in un litro di alcool da liquore per quarantacinque giorni. Aggiungere un litro di acqua bollita con quattro etti zucchero. Lasciare depositare per una notte, quindi filtrare. Per ottenere un buon liquore, si consiglia di lasciarlo riposare almeno un mese prima di consumarlo.

Ricetta per il Grampampole
Ingredienti (per 1 persona):
– 1 bicchiere di grappa
– 1 cucchiaio di miele

Preparazione:
Mescolare gli ingredienti in una scodella e darli alla fiamma. Lasciare raffreddare quel tanto da poterlo bere lentamente.

Ricetta per il Caffè alla valdostana

Ingredienti (per 4 persone):
– 6 tazzine di caffe
– 2 tazzine di grappa
– 1 tazzina di cognac
– 1 tazzina di genepy
– 1 pizzico di cannella
– scorza di limone e arancio (avendo cura di rimuovere la parte bianca)
– zucchero a piacere

Preparazione:
Versare nella coppa dell’amicizia il caffe e tutti gli altri ingredienti. Inumidire con la grappa il bordo della coppa e cospargere abbondantemente di zucchero. Dare fuoco al liquido e lasciar sviluppare la fiamma fino a quando lo zucchero sul bordo non diventa caramellato Chiudere la coppa e degustare bevendo dai becchi. Si usa passare la coppa, di mano in mano girandola verso destra.